sciatica ed ernia del disco

diagnosi e modalità di intervento

sciatica Cerino DR. Alessandro

Ernia del disco
Fino ad alcuni anni fa i pazienti che soffrivano di ernia del disco vedevano come unica strada per la risoluzione del problema quella dell’operazione chirurgica. Oggi, invece, la visita dal fisiatra è spesso suggerita dal medico di base. La cura manipolativa, infatti, comporta un deciso miglioramento della sintomatologia sin dalle prime quattro settimane di trattamento. Affinché la colonna vertebrale torni alla sua funzione ottimale, però, di solito servono alcuni mesi. È molto importante, inoltre, riprendere il prima possibile l’attività fisica: inizialmente bastano brevi camminate, poi sarà necessario eseguire esercizi specifici per il tono muscolare.

 

La colonna vertebrale è composta da 33 vertebre separate da dischi di cartilagine, costituiti da una parte esterna fibrosa (anulus fibroso) e una parte interna gelatinosa (nucleo polposo). Se la parte esterna si danneggia, il materiale gelatinoso fuoriesce determinando l’ernia. Se la fuoriuscita interessa invece solo la parte esterna del disco e non il nucleo, si tratta di protrusione discale.

L’ernia discale si può verificare in qualunque punto della colonna vertebrale, ma i casi più comuni riguardano le zone cervicale e lombare.

Ernia del disco cervicale
I sintomi principali sono costituiti da dolore nella regione del collo e delle spalle, cefalea, dolore al braccio con possibile formicolio, perdita di forza e assenza di sensazioni al tatto.

 

Ernia del disco lombare
I sintomi principali sono costituiti da dolore nella regione della schiena e delle natiche, dolore alla gamba (sciatica) con possibile formicolio, perdita di forza e assenza di sensazioni al tatto.

In seguito a una visita accurata e a una lettura dettagliata degli esami (TAC e/o Risonanza Magnetica), viene eseguito un trattamento mirato a ripristinare la funzionalità della colonna vertebrale e, quindi, utile non solo a ridurre i sintomi, ma a eliminare la causa del problema.

 

Sciatica

La sciatica è un grave disturbo determinato da un’irritazione meccanica del nervo sciatico, il più grande di una serie di nervi che hanno origine nella parte bassa della schiena e che si ramificano fino alla punta dei piedi. Il dolore può essere avvertito in qualunque zona lungo il percorso del nervo, ossia all’altezza di anca, coscia, polpaccio o piede.

I sintomi principali sono costituiti da dolore, formicolio, disturbi circolatori, mancanza di forza alla caviglia e al piede e sensazioni alterate. Per quanto riguarda il trattamento, in seguito a un approfondito esame neurologico e radiografico si interviene per eliminare la pressione che porta all’irritazione del nervo sciatico.

Share by: