cure fisioterapiche

interventi multidisciplinari su vari livelli

fisiatria Cerino DR. Alessandro

Alessandro Cerino, medico specializzato in medicina fisica e riabilitativa, esegue approfondite visite fisiatriche per individuare le diverse patologie. Vengono quindi stilate diagnosi, richiesti eventuali esami (radiografie, TAC, risonanza magnetica, ecografia, etc.) e prescritti farmaci o terapie fisioterapiche.

Sono molteplici le Patologie Fisiatriche osteoarticolari e possono essere divise in base all'articolazione

  • Ginocchio: artrosi, lesioni capsulo legamentose, lesioni meniscali
  • Caviglia: distorsione della caviglia, lesione capsulo legamentosa del compartimento laterale, lesione capsulo legamentosa del compartimento mediale
  • Spalla: Tendinopotia del sovraspinoso Lesione Cuffia dei rotatori
  • Borsiti
  • Cervicalgia e lombalgia
  • Mano e Gomito: rizartrosi, tunnel carpale, epicondilite ed epitrocleite, sindrome del tunnel carpale, gomito del tennista e gomito del golfista (epicondilite e epitrocleite)
  • Anca e Bacino: coxartrosi e sindrome del piriforme
  • Lesioni Muscolari: contrattura, stiramento, Lesioni di I, II e III grado

 

La visita medica e la valutazione fisiokinesiterapica sono un atto specialistico. Esse hanno lo scopo di inquadrare le cause che generano il sintomo o i sintomi patologici presenti.

Dalla diagnosi si programma un percorso terapeutico che può essere inizialmente:

- fisioterapico: con utilizzo di agenti fisici ad effetto biostimolante ed antalgico.

- manuale: con tecniche allo scopo di inibire o riattivare muscoli o catene complesse di muscoli, alterati nella loro normale funzione.

Tecniche manuali e fisioterapiche possono, in alcuni casi, essere associate.

Per quanto riguarda le patologie neurologiche derivanti da ictus, ischemie, traumi cranici o da patologie degenerative come sclerosi, o da perdita delle facoltà superiori per demenza senile o alzheimer, ecc… il trattamento prevede un intervento multidisciplinare su vari livelli: neurologico, neurocognitivo, fisioterapico ecc.

 

Tutti i trattamenti possono essere, a discrezione del medico specialista, associati a terapia farmacologica. Tale trattamento di solito è riservato ai casi acuti in cui l’invalidità prodotta dal dolore impedisce anche l’esecuzione dei più elementari trattamenti fisioterapici.

Ogni trattamento, deciso in equipe con medico e fisioterapista, viene seguito con attenzione in quanto ad ogni intervento ci deve essere una risposta calcolata che seduta dopo seduta deve portare ad una progressione positiva orientata verso una guarigione.

Share by: